Torino: Gtt introduce la validazione degli abbonamenti a bordo

Torino: Gtt introduce la validazione degli abbonamenti a bordo
GTT introduce a Torino l’obbligo per gli abbonati di validare l’abbonamento ad ogni corsa su tram e bus. Nelle prossime settimane verranno installati sulle vetture le obliteratrici in in grado di emettere un “bip” quando l’abbonamento sarà avvicinato.
La novità, presentata lo scorso 6 febbraio in Comune dagli assessori ai Trasporti di Comune e Regione, Maria Lapietra e Francesco Balocco, con il presidente di Gtt Walter Ceresa, sarà accompagnata da una campagna informativa e iniziative per incentivare il comportamento virtuoso. Non multe, ritenute penalizzanti per gli abbonati, ma sconti o premi per chi totalizzerà il maggiore numero di bip.
La misura adottata da Gtt, che dagli 850.000 abbonamenti e dai biglietti incassa circa 100 milioni di euro l’anno, va in direzione di un più efficace contrasto all’evasione che l’azienda stima ad un 10% dei passeggeri. Il “bip” emesso dall’obliteratrice renderà riconoscibile chi non paga agli altri passeggeri: un modo per cercare di creare imbarazzo all’evasore e spingerlo a cambiare atteggiamento.
Il bip obbligatorio, infatti, sta dando buoni risultati nel mondo anglosassone e in Francia. In Italia è stato adottato dal Comune di Bologna nel 2012 e dal Trentino Alto Adige.