• Home
  • Comunicati stampa
  • Biglietto in metro e autobus con carta di credito: a Torino piace la soluzione EMV contactless di AEP Ticketing solutions

Biglietto in metro e autobus con carta di credito: a Torino piace la soluzione EMV contactless di AEP Ticketing solutions

I numeri sono dalla parte delle carte bancarie con 400mila biglietti in nove mesi

Negli ultimi nove mesi a Torino sono stati acquistati 400mila biglietti singoliin modalità EMV contactless, ossia con carte bancarie usate direttamente a bordo bus e in Metro, usando il sistema fornito da AEP Ticketing solutions. Sono costantemente in crescita il numero di persone che si sono affidate a questa nuova modalità di pagamento: nonostante il Covid e il conseguente calo dei passeggeri, oggi il 7% degli acquisti avviene con modalità contactless. Il risultato si deve alla semplicità e rapidità di fruizione del servizio EMV contactless, alla possibilità di evitare di fare la coda in biglietteria insieme alla sicurezza garantita nella transazione. I numeri sono stati presentati da AEP Ticketing solutions, leader nella bigliettazione elettronica, nell’ambito dell’evento “Next Generation Mobility”. 

Il sistema EMV contactless è attivo dal 10 luglio scorso a oggi su Metro e cinque linee di superficie Gtt e accetta le carte bancarie dei circuiti Mastercard, Visa e American Express. L’acquisto è possibile anche tramite carta virtualizzata su dispositivo smartphone o smartwach. 

Per il cliente acquistare il biglietto con la carta di pagamento è semplice e intuitivo: si avvicina la carta al validatore che immediatamente fornisce la conferma dell’’operazione e, in metropolitana, sblocca il varco di accesso. L’addebito avviene direttamente sul conto corrente cui la carta utilizzata è appoggiata e il cliente ha la possibilità tramite un sito internet dedicato di verificare lo stato dei viaggi effettuati (gtt.easyticketing.it/cards). I controlli da parte degli assistenti alla clientela Gtt avvengono nel rispetto della privacy: il passeggero è tenuto a comunicare solamente le ultime 4 cifre della carta per consentire il riscontro dell’avvenuto pagamento tramite il terminale in dotazione al personale.

«Torino è una città esempio di smart mobility, allineata agli standard europei. I suoi cittadini si stanno abituando sempre di più all’uso degli strumenti di pagamento innovativi – commenta Giovanni Becattini, amministratore delegato di AEP Ticketing solutions -. Tali strumenti hanno tra gli obbiettivi una migliore fruibilità del servizio di trasporto pubblico e una maggiore efficienza della Compagnia. Con oltre 7mila apparati di bordo e 2mila rivendite, quello di Gtt è per AEP uno dei sistemi più grandi e importanti, tanto da aver richiesto lo sviluppo di adeguati strumenti per la supervisione e gestione remota». 

Ma le novità non finiscono qui. «Abbiamo depositato domanda di brevetto per un nuovo tipo di convalida radioottica detta Optius, basata sull’impiego combinato della lettura ottica di un QR-code variabile dinamicamente e del Bluetooth LE (Android e iOS). Tale novità – conclude Becattini – verrà sperimentata proprio con Gtt su Torino». 

aepticketingsolutions, autobus, bigliettazione, contactless, emv, gtt, metro, trasporto